Quindicesima Puntata : Per favore, stampa quella maledetta fattura elettronica, perchè sei già partito male

Sommersi dalla carta o dai processi basati ancora sulla carta ?
Sommersi dalla carta o dai processi basati ancora sulla carta ?

In questa nuova Puntata del Podcast, parlo di...fatturazione elettronica e degli errori ed orrori clamorosi che si commettono quando si pensa alla fattura elettronica come file xml da inviare allo SDI.

La fatturazione elettronica, come tutte le innovazioni di processo, rappresenta in primis un cambiamento culturale non di poco conto per qualunque dimensione aziendale. Verificando gli ultimi dati e incrociando anche la nostra esperienza, devo dire che il livello di adozione della fatturazione elettronica in Italia per il B2B non è di poco conto, anzi considerando la mancanza di un obbligo normativo, i numeri sono comunque soddisfacenti.

È chiaro che l’obbligo normativo che avremo dal 1 gennaio 2019 si rende necessario, perché in questo paese l’innovazione purtroppo viene sempre legata ad una novità normativa, vedi la fatturazione elettronica verso la pubblica amministrazione, quando in realtà dovrebbe essere il contrario.

Il problema è che il legislatore ed una parte di mercato, comunicano in modo errato sul che cosa è la fatturazione elettronica, perché non è semplicemente un file XML da inviare allo SDI e non è solo uno strumento di controllo dello Stato, ma soprattutto uno strumento di digitalizzazione di un processo documentale che viene usato in altri paesi europei. Basti pensare come con la fatturazione elettronica si eliminerebbero quegli enormi adempimenti come lo spesometro le comunicazioni Iva all’Agenzia Delle Entrate per non parlare degli enormi vantaggi in termini di compliance normativa e di processo.

Ma il punto come sempre è un altro.

Partiamo dal titolo di questo post, frutto di esperienze con diverse pubbliche amministrazioni e diverse aziende.

Quando entro all’interno di un’azienda che ha già affrontato la fatturazione elettronica verso la pubblica amministrazione, riscontro almeno due problemi:

  1. Soltanto la parte di invio verso il sistema di interscambio è digitalizzata, tutto il resto è ancora basato su carta e quindi paradossalmente le risorse interne alle aziende e alle pubbliche amministrazioni sono obbligate a dover stampare il file XML perché tutto il resto vive ancora su carta.
  2. Quando invece c’è la volontà anche di non stampare il file XML, c’è una disorganizzazione in termini di tempo e di mancanza di efficientamento del processo contabile, in un modo terribile: cioè poichè tutto il resto dei processi attinenti alla fatturazione elettronica è ancora su carta o non è correttamente reigegnerizzato, accade che le risorse perdono più tempo perché devono recuperare il file XML da una parte del processo su una determinata piattaforma e andarlo poi a gestire in maniera disomogenea e disorganizzata su altri sistemi informativi contabili-amministrativi.

Paradossalmente, tra i due problemi, il male minore probabilmente è quello di stampare.

Ed è quello che io consiglio quando trovo situazioni di questo tipo: stampate.

Perchè uno come me è costretto a dirlo ?

Senti il Podcast e Che il Digitale sia Con Te.

Se vuoi scoprire la nostra idea di fatturazione elettronica, leggi questa pagina.

Decima Puntanta : Pensi che la Fatturazione Elettronica B2B sia una BOIATA ?

La fatturazione elettronica b2b è una Boiata ?

Ecco, in questa decima puntata, scoprirai perchè non è cosi. 
Anzi ti dimosterò perchè non è cosi. E perchè la fatturazione elettronica b2b è solo un vantaggio, se sai come farla. 

Vademecum Fatturazione Elettronica gratuito all'interno della puntata del Podcast
Vademecum Fatturazione Elettronica gratuito all'interno della puntata del Podcast

La Fatturazione Elettronica B2B è partita con questo nuovo anno e rappresenta certamente un'evoluzione di processo e di digitalizzazione che dovrebbe interessare tutte le aziende se approcciata correttamente.

In questa prima puntata dell'anno, ti parlo in modo chiaro di come approcciare correttamente la fatturazione elettronica.
E di come questo approccio dovrebbe essere basato su una vista per processi e non iniziando stupidamente dal file XML o dal software di fatturazione e conservazione elettronica. 

Anzi, all'inizio ti parlerò di tutte quelle sensazioni che certamente hai provato o stai provando nel pensare alla "maledetta" fattura elettronica B2B e che potrà vedere coinvolti tutti le aziende e tutti i professionisti.

Nella puntata scoprirai anche come scaricare e leggere gratuitamente il Vademecum sulla Fatturazione Elettronica b2b che ho preparato per te.

Una guida pratica pratica su come iniziare a fatturare elettronicamente senza commettere errori e soprattutto fornendoti dei passi e degli step per permetterti di farlo in modo corretto, semplice e veloce.

Scoprirai anche come e quando e se, utilizzare il servizio di conservazione gratuito offerto dall'Agenzia delle Entrate. Ci sono delle considerazioni importanti da fare al riguardo e se non hai già letto un mio articolo sull'argomento, ti invito ad ascoltare la puntata perchè farò delle riflessioni che non sono affatto banale e che hanno implicazioni importanti.

Quindi, non mi resta che augurarti buon ascolto e che il Digitale sia Con Te

Compila il Form qui sotto e Scopri come Lavorare Senza Carta e Come avere Processi più Veloci, Agili, Efficienti e Digitalizzati

Sesta Puntata : Cosa cambia davvero con il Regolamento eIDAS

Il Nuovo Regolamento eIDAS in vigore dal 1 Luglio 2016
Il Nuovo Regolamento eIDAS in vigore dal 1 Luglio 2016

In questa sesta puntata insieme all'amico Prof. Michele Iaselli , parliamo del Regolamento eIDAS. Infatti con l’adozione del Regolamento UE n. 910 del 23 luglio 2014 (910/UE) “eIDAS” il quadro normativo definito dalla Direttiva Europea 1999/93/EC sulle firme elettroniche diventa completa e dal 1 Luglio 2016 entrerà in vigore anche in Italia.

In questa puntata io e Michele parliamo a ruota libera sul Regolamento, focalizzandoci però su un argomento cruciale, unico vero cambiamento portato dal Regolamento, ovvero la valenza probatorio del documento informatico sottoscritto con firma elettronica semplice.

Ritengo infatti che le altre novità introdotte dal Regolamento siano abbastanza ovvie (vedi il primo risultato in SPID), mentre quella sulla nuova definizione di documento informatico e sulle firme elettroniche, sia una vera e propria piccola rivoluzione.

Buon ascolto.

Compila il Form qui sotto e scropri come Lavorare Senza Carta ed Avere Processi più Agili, Veloci, Efficienti e Digitalizzati

Quarta Puntata : Come fornire correttamente servizi di conservazione digitale per tutti i settori

In questa quarta puntata del Podcast, faccio un pò alcune riflessioni su come si dovrebbe fornire correttamente un servizio di conservazione a norma, tenendo conto di alcune importantissime e complicate metodologie e processi che sono il fondamento principe di qualunque servizio di conservazione e per qualunque settore.

Nel Podcast faccio riferimento ad esempio ad alcune metodologie che vanno bene sia se conservo in digitale o con conservazione sostitutiva documenti fiscali e contabili, sia documenti sanitario, come ad esempio la cartella clinica elettronica.

Anche per quanto concerne il mondo delle PA, anche in presenza di un conservatore accreditato, ci sono alcune riflessioni importanti da fare, come ad esempio la differenza tra responsabile della conservazione e responsabile del servizio di conservazione.

Non perdere la possibilità di iscriverti al Podcast, inserendo il tuo migliore indirizzo email sul riquadro che vedi sotto, potrai così ricevere oltre ai 3 White Paper sulla Digitalizzazione potrai anche entrare nell'Area Riservata dove puoi trovare tantissime risorse per aiutarti a capirne di più sulla conservazione digitale e fatturazione elettronica oppure a risolvere i tuoi problemi e i tuoi dubbi.

Terza Puntata : Le professioni del WEB riconosciute grazie ad una norma UNI

12122925_10205889721694440_2718121031798831826_nNel terzo episodio l'ospite d'onore è Roberto Scano, carissimo amico e Presidente IWA e Presidente Commissione APNR UNINFO , che ci parla delle professioni nel Web e della norma tecnica UNI 11621-1/4 che potrà essere la base anche per normare la Figura del Responsabile della Conservazione che ad oggi ancora non è stato normato, permettendo ad una parte di mercato di inventare finte certificazioni che non hanno alcun fondamento ed alcun valore legale.

Quello che mi auspico, è che il grande lavoro fatto da Roberto nel riconoscere grazie ad una norma tecnica gran parte delle professioni del Web in base alla legge 4/2013 sulle professioni non regolamentate, sia il punto di partenza per permettere alla fondamentale figura del Responsabile della Conservazione di essere anche'essa normata, in modo tale da rendere i corsi di formazione , anche universitari, quanto più competenti e adesi alla norma possibile.

Non perdere la possibilità di iscriverti al Podcast, inserendo il tuo migliore indirizzo email sul riquadro che vedi sotto, potrai così ricevere oltre ai 3 White Paper sulla Digitalizzazione potrai anche entrare nell'Area Riservata dove puoi trovare tantissime risorse per aiutarti a capirne di più sulla conservazione digitale e fatturazione elettronica oppure a risolvere i tuoi problemi e i tuoi dubbi.

Seconda Puntata : Il Nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale

In questa secondo puntata del Podcast presento le novità del nuovo codice dell'amministrazione digitale (CAD 82/2005) che è in via di approvazione definitiva da parte del CDM e che introduce importantissime novità in materia di Identità Elettronica, SPID, Pin Unico e Servizi Online da parte delle Pubbliche Amministrazioni che entro Dicembre 2017 dovranno avare rapporti esclusivamente in digitale con i cittadini.
Qualche riflessione tra il legame che c'è tra questo nuovo CAD e il regolamento EIDAS che sarà operativo e in vigore da Luglio 2016, parlando della nuova Identità Elettronica basata su standard ETSI e CEN.

Inoltre qualche riflessione su cosa c'è da fare per migliorare il sistema digitale del Paese e perchè in effetti questa rivoluzione digitale mai pensata prima d'ora rappresenta una sfida davvero molto impegnativa da parte di tutti gli Stakeholders comprese le PA, che partono da processi ancora analogici e che quindi avranno molto anzi moltissima strada da fare.

Buon Ascolto.

P.S: Ti ricordo che puoi trovare gli episodi anche su Itunes cercando Digitalizzati a Norma.

Non perdere la possibilità di iscriverti al Podcast, inserendo il tuo migliore indirizzo email sul riquadro che vedi sotto, potrai così ricevere oltre ai 3 White Paper sulla Digitalizzazione potrai anche entrare nell'Area Riservata dove puoi trovare tantissime risorse per aiutarti a capirne di più sulla conservazione digitale e fatturazione elettronica oppure a risolvere i tuoi problemi e i tuoi dubbi.

Prima Puntata del Podcast : Benvenuto e Presentazione

Ci siamo,

Finalmente avrai la possibilità di ascoltare l'unico Podcast a livello nazionale sulle tematiche della conservazione digitale, conservazione sostitutiva, fatturazione elettronica, firme digitali e digitalizzazione a norma dei processi aziendali.

In questa prima puntata, ti do il mio personale benvenuto e ti presento cosa sarà questo Podcast con una grandissima chicca finale!
La prima puntata del Podcast Digitalizzati a Norma rivolta ad aziende, PA e professionisti e in generale a tutti gli appassionati o quelli che vogliono capire come è possibile Digitalizzarsi a Norma, inizia con diverse riflessioni su quello che ci aspetta e come ti dicevo una chicca finale, che ti farà ascoltare una canzone davvero particolare che rappresenta un pezzo della mia storia personale e dove....canto io!

Ecco la Prima Puntata :

Non perdere la possibilità di iscriverti al Podcast, inserendo il tuo migliore indirizzo email sul riquadro che vedi sotto, potrai così ricevere oltre ai 3 White Paper sulla Digitalizzazione potrai anche entrare nell'Area Riservata dove puoi trovare tantissime risorse per aiutarti a capirne di più sulla conservazione digitale e fatturazione elettronica oppure a risolvere i tuoi problemi e i tuoi dubbi.